Vai al contenuto

Informazioni

Monteveglio è un incantevole borgo fortificato dell’Appennino bolognese che sorge insieme all’antichissima Abbazia di Santa Maria Assunta sul cucuzzolo di un colle del Parco regionale dell’Abbazia di Monteveglio, che domina la vallata del Samoggia.

Un tempo fu la più importante e inespugnabile roccaforte di Matilde di Canossa della zona.
Il borgo si concentra attorno al Castello, le cui origini risalgono all’anno Mille. Dell’originaria fortificazione restano la porta ad arco – unica via di accesso al borgo – sulla quale si possono ancora ammirare i segni dei meccanismi di sollevamento del ponte levatoio e una massiccia torre castellana sormontata da merlature a coda di rondine. Un camminamento sulla torre all’ingresso permette di ammirare dall’alto il meraviglioso borgo.

Procedendo sulla destra, subito dopo l’ingresso, si trova la torre trecentesca sede del Centro Visite del Castello di Monteveglio e l’antica Casa di San Benedetto, sede dell’oratorio e della confraternita di Santa Maria delle Rondini. Mentre, incamminandosi sulla sinistra si può scorgere la torre campanaria seicentesca, che aveva la funzione di richiamo per l’arengo della comunità.

Continuando la passeggiata sull’acciottolato tra le antiche case in pietra, si arriva all’Abbazia. Edificata nel 1092 in forme romaniche, presenta ancora oggi un campanile del XV secolo, l’abside e la cripta del X secolo.  Accanto alla chiesa si possono visitare due chiostri: uno quattrocentesco a doppio loggiato e l’altro più antico, di cui rimane solo un braccio che si affaccia in posizione panoramica sulla vallata.
Lungo la strada in leggera salita che conduce all’Abbazia, si incontrano edifici storici, come l’antica sede comunale – utilizzata fino a fine Ottocento – e l’oratorio dei Santi Rocco e Sebastiano e la casa che un tempo fu il fulcro del podere Castello, di proprietà dei canonici di Monteveglio, che ancora oggi mantiene le caratteristiche di abitazione rustica.

Per la sua posizione all’interno del parco regionale, il borgo è un punto strategico per partire per numerosi sentieri che attraversano calanchi, vigneti e i colli bolognesi.
Per coloro che preferiscono attività culturali, invece, poco distanti da Monteveglio si trovano anche il borgo di Castello di Serravalle e la frazione di Savigno, città del tartufo e dei sapori.

bar_chart Dati

In auto

Uscendo dall’autostrada A1 al casello di Valsamoggia, seguire le indicazioni per Valsamoggia e prendere la Strada Provinciale 569 che conduce al borgo di Monteveglio.
Dove parcheggiare: consigliato il posteggio gratuito nei pressi del cimitero a pochi metri a piedi dalla porta ad arco d’ingresso al centro storico.

In autobus
Dall’Autostazione di Bologna prendere l’autobus 654 in direzione Savigno oppure l’autobus 656 in direzione Zocca oppure l’autobus 658 in direzione Tolè. Fermata di discesa: Monteveglio.

In treno
Dalla Stazione Centrale di Bologna prendere il treno per Vignola, scendere a Bazzano. Da Bazzano prendere l’autobus 656 in direzione Savigno oppure l’autobus 658 in direzione Tolè. Fermata di discesa: Monteveglio.

Chatta con noi su WhatsApp Contattaci via WhatsApp